ADERIRE ALLA RETE SPRAR

LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER ACCEDERE ALLO SPRAR

Torna all’indice

6. SERVIZIO DI ASSISTENZA PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO: l’Help Desk “ACCESSO SPRAR”

L’Help Desk “Accesso SPRAR”: un servizio di assistenza per gli enti locali

L’Help Desk “Accesso SPRAR” è il servizio di supporto per gli enti locali che ha il mandato di fornire chiarimenti ed informazioni relative alle modalità di accesso allo Sprar, alle linee guida sul funzionamento della rete e alla fase di preparazione e di presentazione della domanda di contributo per l’attivazione di nuovi progetti.

Il servizio è sostenuto dal Ministero dell’Interno e realizzato da ANCI in collaborazione con la Fondazione Cittalia e il Servizio centrale dello SPRAR.

A chi è rivolto il servizio “Accesso SPRAR”

Il servizio è a disposizione degli enti locali che intendono aderire alla Rete SPRAR e presentare per la prima volta la domanda di contributo, nonché degli enti locali che siano già titolari di uno SPRAR ma che intendono presentare un nuovo progetto per una diversa categoria di beneficiari.

Nota bene: Nell’ottica del rispetto e della valorizzazione delle caratteristiche principali della Rete SPRAR – costituite dalla volontarietà e dalla responsabilità degli enti locali nell’attivazione dei progetti di accoglienza – nonché di quanto disposto dal Decreto del Ministero dell’Interno del 10 agosto 2016 in merito alla regolamentazione dell’accesso al finanziamento, l’Help Desk risponde esclusivamente agli enti locali che in forma singola o associata ritengono di avere titolo a presentare la domanda di contributo. Le associazioni del terzo settore interessate sono invitate a prendere visione della documentazione e delle FAQ pubblicate sul sito www.sprar.it nella sezione “Entrare nello SPRAR” e qualora i loro enti locali di riferimento siano interessati, dovranno essere gli stessi enti a presentare l’eventuale quesito all’Help Desk.

Perché contattare l’Help Desk “Accesso SPRAR”

L’Help Desk può essere contattato dagli enti locali per chiarire dubbi o ottenere informazioni in relazione alla più ampia varietà di argomenti relativi all’attivazione di un nuovo progetto tra i quali si citano, a titolo indicativo e non esaustivo:

– le modalità di accesso e le linee guida per il funzionamento dello SPRAR
– le attività preparatorie in vista della presentazione di una domanda di contributo
– la segnalazione e la risoluzione di questioni territoriali specifiche che risultino rilevanti per l’attivazione di un progetto di accoglienza
– gli aspetti tecnici relativi all’impostazione operativa e alla gestione del progetto triennale
– i quesiti tecnici relativi alla presentazione della domanda
– le indicazioni tecnico-operative relative alla preparazione del Piano Finanziario Preventivo

Come contattare l’Help Desk “Accesso SPRAR”

Il servizio è accessibile esclusivamente tramite casella di posta elettronica ordinaria:

accesso.sprar@cittalia.it

Gli enti scriventi sono pregati di indicare nell’oggetto dell’e-mail l’argomento della domanda e il nome dell’ente locale / comune di appartenenza, e di specificare in calce alla domanda il nome e cognome dell’utente, la qualifica, l’ufficio/dipartimento di riferimento e un numero di telefono per eventuali chiarimenti.

Nota bene: gli enti scriventi sono pregati di non utilizzare il protocollo di Posta Certificata (PEC) per contattare l’Help Desk.

Cosa fare prima di contattare l’Help Desk “Accesso SPRAR”

Prima di rivolgersi all’Help Desk, gli enti locali che intendono presentare domanda di contributo sono pregati di leggere con la massima attenzione tutta la documentazione e la modulistica necessarie per la presentazione della domanda, accessibili nella sezione “Entrare nello SPRAR” del sito del Servizio Centrale, in particolare:

o il Decreto del Ministero dell’Interno del 10 agosto 2016 sulle “Modalità di accesso da parte degli enti locali ai finanziamenti del Fondo nazionale per le politiche ed i servizi dell’asilo per la predisposizione dei servizi di accoglienza per i richiedenti e i beneficiari di protezione internazionale e per i titolari del permesso umanitario, nonché approvazione delle linee guida per il funzionamento del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR)”

o il Manuale Operativo per l’attivazione e la gestione di servizi di accoglienza integrata in favore di richiedenti e titolari di protezione internazionale e umanitaria (“Manuale SPRAR”)

o i modelli A, B, B1, B2, C

o il Manuale Unico per la Rendicontazione SPRAR

Si invitano inoltre gli enti locali interessati ad avviare un progetto SPRAR a consultare con cura questo tutorial/vademecum, i Web Seminar (“webinar”) realizzati dal Servizio Centrale, ANCI e Cittalia, e le risposte alle domande più frequenti già elaborate e messe a disposizione da “Accesso SPRAR”.

Vai alla sessione 1, 2, 3, 4, 5

Torna all’indice